Itinerario 2019

La Magnalonga Montes e Litos

La VII Magnalonga Dorgalese

Montes & Littos

La VII edizione della Magnalonga dorgalese si svolgerà nel supramonte marino, la catena montuosa che divide Dorgali dalla sua frazione, Cala Gonone.  L'itinerario "Montes e Litos", (Monti e boschi) vi sorprenderà con una varietà di scenari ambientali,  attraverso  le pareti montuose ricoperte di fitti boschi che caratterizzano  quella parte  del territorio di Dorgali che si protende verso il mare. Il  dedalo di sentieri che attraversa ombrose leccete, profonde valli, distese di pascoli e terrazzamenti sapientemente coltivati a vite e olivo si trasforma così per un giorno in un piacevole viaggio attraverso i sentieri del gusto alla scoperta di cibi dal sapore  antico.

Parcheggio e avvicinamento alla partenza

Dalla S.S. 131 ABBASANTA -  OLBIA: uscire allo svincolo LULA  – DORGALI e percorrere la S. P.  38 in direzione DORGALI per circa 19 chilometri.  All’incrocio all’ingresso del paese svoltare a SINISTRA e percorrere Via E. FERMI per circa 500 metri fino al MARKET “Nonna Isa – Zizzone” in via BALUVIRDE. Seguire i segnali indicatori della MAGNALONGA lungo via BALUVIRDE per 900 metri fino al cancello che delimita l’area  della chiesa.

 

Chi arriva per la S.S.125  dall’OGLIASTRA, all’ingresso  di DORGALI,  dovrà  immettersi sulla CIRCONVALLAZIONE a monte  a  DESTRA e percorrerla per circa un chilometro fino alla deviazione per il MARKET e proseguire sul percorso già  indicato.

SUPERATO IL MARKET ZIZZONE VERRETE ACCOLTI DAGLI ADDETTI AI PARCHEGGI CHE VI DARANNO ASSISTENZA
Come arrivare foto

Le tappe al dettaglio

Clicca sulla mappa e poi sulle tappe per scoprire i menù e i tempi di percorrenza.
  • Partenza

    Partenza

    "Chi ben comincia si è tenuto a digiuno"

    LOCATION
    La partenza della 7° Magnalonga Dorgalese è prevista dal sagrato della chiesa di Baluvirde dove ci sarà la registrazione degli ospiti e il ritiro del sacchetto e calice Magnalonga.
    Si parte dunque per una camminata di 9000 metri che ci porterà fino alle vette del Supramonte Marino Dorgalese

    MENU
    Caffè e Bistoccu d'ou.

    SERVIZI
    wc presente
  • 1° Tappa

    1° Tappa

    Energie per una salita energivora

    LOCATION
    La prima tappa ci condurrà al dolce declivio di Trempa ‘e Litu, dopo aver percorso poco più di 1 km e mezzo tra i pendii di un colle basaltico dove gli armonici vigneti contrastano con il secolare e fitto bosco di lecci. Vi aspetta all'arrivo la seconda "colazione" energica in modo da essere pronti a cominciare il tratto in salita.

    MENU
    Antipasti del territorio e crema di formaggi locali
  • 2° Tappa

    2° Tappa

    Vista mare alla brace

    LOCATION
    Appena le vostre menti si saranno riprese dallo spettacolo mozzafiato offerto dal passaggio montagna / mare, potrete recuperare le energie con la nostra "terza colazione" a base di "salsicce dorgalesi arrostite alla brace". Avrete modo di sostare per la seconda tappa, al cuile di Monte Ruju, costruzione agropastorale recentemente ristrutturata e con una vista da hotel 5 stelle

    MENU
    Salsicce dorgalesi arrostite alla brace
  • 3° Tappa

    3° Tappa

    Saluti al mare blu degustando un po' di verde

    LOCATION
    La terza tappa ci condurrà al valico di S’Atta Secà de Irghiriai, un ulteriore regalo alla vista a cui viene offerta un'altra immagine del panorama costiero, con il mare che sembra più vicino e raggiungibile. Un ultimo saluto al Golfo di Orosei degustando un menu' più vegetariano, a base di Cassola di melanzane alla boscaiola con una fetta di Froriu, il caprino erborinato d'eccellenza della Cooperativa Pastori Dorgalese.

    MENU
    Cassola di melanzane alla boscaiola con una fetta di Froriu

    SERVIZI
    wc presente
  • 4° Tappa

    4° Tappa

    Entroterrestre portami via...

    LOCATION
    Dopo la boccata di iodio respirata nel versante a mare si ripiega nuovamente verso il nostro amato entroterra, con un percorso in discesa che ci porterà, attraverso una fitta lecceta ai margini di pascoli e valli coltivate, al Parco Museo "S'Abba Frisca". Quest'ultimo è un paradiso naturalistico oltre che uno dei più importanti centri entnografici in Sardegna in cui sono custoditi ed esposti preziosi reperti dell’antica cultura contadina. Frutto della tradizione è anche il primo piatto di pasta con sugo alla dorgalese che vi aspetta fumante al vostro arrivo.

    MENU
    Macarrones trozicaos con sugo alla dorgalese

    SERVIZI
    wc presente
  • 5° Tappa

    5° Tappa

    Corzorza

    LOCATION
    La 5° tappa prevede la visita all’azienda agricola di Zorza. Qui potrete scoprire un quasi sconosciuto insediamento dell’Età nuragica, un esteso villaggio sorto a ridosso del nuraghe Litu - Zorza. Il nostro momento archeologico è enfatizzato da uno dei "piatti poveri" tipici della nostra cucina.

    MENU
    Corzola chin Basolu (Cotica di Maiale con fagioli) aromatizzata con verdure ed erbette selvatiche
  • 6° Tappa

    6° Tappa

    Pork heroes

    LOCATION
    Il contributo energetico della tappa precedente ci porta ad affrontare più serenamente la salita che ci separa dalla 6° tappa, il colle vulcanico de sa Tupedie dove ci aspetta un fragrante arrosto di maiale cotto alla brace.

    MENU
    Porcetto arrosto alla brace
  • 7° Tappa

    7° Tappa

    Ricotta a Cascozza

    LOCATION
    Il tratto che ci separa dalla penultima tappa dell'anello è in prevalenza pianeggiante in modo da poter digerire le proteine dell'arrosto. Circondati dalle distese di viti ed olivi di Cascozza, potrete degustare un ultimo piatto salato a base di frue e ricotta di pecora.

    MENU
    Frue acheda (acida) con carasau e ricotta Mustia

    SERVIZI
    wc presente
  • 8° Tappa

    8° Tappa

    Arrivedolci

    LOCATION
    Battute finali della Magnalonga 2019 con l'ottava tappa che ci ricondurrà al sagrato della chiesa di Baluvirde dove ci aspetta, oltre al caffè al digestivo e dolci tipici dorgalesi, l'intrattenimento musicale, il folclore ed una ricca esposizione di eccellenze enogastronomiche e artigianali.

    MENU
    Caffè, dolci tipici dorgalesi e digestivi

    SERVIZI
    wc presente
    Partenza

    Partenza

    "Chi ben comincia si è tenuto a digiuno"

    LOCATION
    La partenza della 7° Magnalonga Dorgalese è prevista dal sagrato della chiesa di Baluvirde dove ci sarà la registrazione degli ospiti e il ritiro del sacchetto e calice Magnalonga.
    Si parte dunque per una camminata di 9000 metri che ci porterà fino alle vette del Supramonte Marino Dorgalese

    MENU
    Caffè e Bistoccu d'ou.
    1° Tappa

    1° Tappa

    Energie per un'energica salita

    LOCATION
    La prima tappa ci condurrà al dolce declivio di Trempa ‘e Litu, dopo aver percorso poco più di 1 km e mezzo tra i pendii di un colle basaltico dove gli armonici vigneti contrastano con il secolare e fitto bosco di lecci. Vi aspetta all'arrivo la seconda "colazione" energica in modo da essere pronti a cominciare il tratto in salita.

    MENU
    Antipasti del territorio e crema di formaggi locali
    2° Tappa

    2° Tappa

    Vista mare alla brace

    LOCATION
    Appena le vostre menti si saranno riprese dallo spettacolo mozzafiato offerto dal passaggio montagna / mare, potrete recuperare le energie con la nostra "terza colazione" a base di "salsicce dorgalesi arrostite alla brace". Avrete modo di sostare per la seconda tappa, al cuile di Monte Ruju, costruzione agropastorale recentemente ristrutturata e con una vista da hotel 5 stelle

    MENU
    Salsicce dorgalesi arrostite alla brace
    3° Tappa

    3° Tappa

    Saluti al mare blu degustando un po' di verde

    LOCATION
    La terza tappa ci condurrà al valico di S’Atta Secà de Irghiriai, un ulteriore regalo alla vista a cui viene offerta un'altra immagine del panorama costiero, con il mare che sembra più vicino e raggiungibile. Un ultimo saluto al Golfo di Orosei degustando un menu' più vegetariano, a base di Cassola di melanzane alla boscaiola con una fetta di Froriu, il caprino erborinato d'eccellenza della Cooperativa Pastori Dorgalese.

    MENU
    Cassola di melanzane alla boscaiola con una fetta di Froriu
    4° Tappa

    4° Tappa

    Entroterrestre portami via...

    LOCATION
    Dopo la boccata di iodio respirata nel versante a mare si ripiega nuovamente verso il nostro amato entroterra, con un percorso in discesa che ci porterà, attraverso una fitta lecceta ai margini di pascoli e valli coltivate, al Parco Museo "S'Abba Frisca". Quest'ultimo è un paradiso naturalistico oltre che uno dei più importanti centri entnografici in Sardegna in cui sono custoditi ed esposti preziosi reperti dell’antica cultura contadina. Frutto della tradizione è anche il primo piatto di pasta con sugo alla dorgalese che vi aspetta fumante al vostro arrivo.

    MENU
    Macarrones trozicaos con sugo alla dorgalese
    5° Tappa

    5° Tappa

    Corzorza

    LOCATION
    La 5° tappa prevede la visita all’azienda agricola di Zorza. Qui potrete scoprire un quasi sconosciuto insediamento dell’Età nuragica, un esteso villaggio sorto a ridosso del nuraghe Litu - Zorza. Il nostro momento archeologico è enfatizzato da uno dei "piatti poveri" tipici della nostra cucina.

    MENU
    Corzola chin Basolu (Cotica di Maiale con fagioli) aromatizzata con verdure ed erbette selvatiche
    6° Tappa

    6° Tappa

    Porcheddu time

    LOCATION
    Il contributo energetico della tappa precedente ci porta ad affrontare più serenamente la salita che ci separa dalla 6° tappa, il colle vulcanico de sa Tupedie dove ci aspetta un fragrante arrosto di maiale cotto alla brace.

    MENU
    Porcetto arrosto alla brace
    7° Tappa

    7° Tappa

    Ricotta a Cascozza

    LOCATION
    Il tratto che ci separa dalla penultima tappa dell'anello è in prevalenza pianeggiante in modo da poter digerire le proteine dell'arrosto. Circondati dalle distese di viti ed olivi di Cascozza, potrete degustare un ultimo piatto salato a base di frue e ricotta di pecora.

    MENU
    Frue acheda (acida) con carasau e ricotta Mustia
    Arrivo

    Arrivo

    Arrivedolci

    LOCATION
    Battute finali della Magnalonga 2019 con l'ottava tappa che ci ricondurrà al sagrato della chiesa di Baluvirde dove ci aspetta, oltre al caffè al digestivo e dolci tipici dorgalesi, l'intrattenimento musicale, il folclore ed una ricca esposizione di eccellenze enogastronomiche e artigianali.

    MENU
    Caffè, dolci tipici dorgalesi e digestivi
    Per la migliore riuscita della manifestazione il numero dei partecipanti è limitato! Cosa aspetti?

    Regolamento Magnalonga 2019


    La Magnalonga 2019 segue quest’anno un percorso ad anello, ci sarà quindi il rientro al punto di partenza adiacente ai parcheggi delle auto.

    Al punto di partenza (info point) si consegna la ricevuta del pagamento effettuato. (si puo' mostrare anche tramite smartphone)
    Viene poi consegnato ad ognuno dei partecipanti il bicchiere della Magnalonga, il saccottino ed il pass per la degustazione dei piatti e dei vini in ogni tappa. All’arrivo, oltre al caffè e al digestivo ci sono intrattenimenti musicali, balli tradizionali ed esposizioni di prodotti di artigianato e del comparto agroalimentare.

    - La manifestazione si tiene con qualsiasi condizione metereologica ; il percorso di 9000 mt. circa, interamente in campagna,  si percorre soltanto a piedi e si consiglia un’adeguata attrezzatura sia per il sole che per la pioggia, l'uso di scarpe comode o scarponcini da trekking.

    - Il 1° gruppo parte alle ore 08,00 e a distanza di 30 minuti partono i gruppi successivi. L'arrivo dei partecipanti di un gruppo deve avvenire almeno mezz'ora in anticipo rispetto l'orario di partenza in modo da dare modo agli organizzatori di consegnare i calici e vidimare i biglietti. 

    - Il comitato organizzativo della Magnalonga declina ogni responsabilità civile e penale per danni a persone e cose prima, durante e dopo la manifestazione ; con l’iscrizione ogni partecipante si assume la propria responsabilità sulla propria idoneità fisica, materiale e dei minori accompagnati.

    - In più punti del percorso è presente personale sanitario specializzato per le emergenze.

    - La cancellazione della prenotazione ed il rimborso totale sono consentiti se effettuati entro il 28 Aprile

    - Ogni partecipante è tenuto al più assoluto rispetto dell’ambiente e sul percorso si trovano indicazioni per la raccolta differenziata.

    La primavera che sboccia, i profumi della macchia mediterranea... Il miglior periodo per passeggiare nel Supramonte

    Scopri Dorgali e Cala Gonone nella maniera migliore e nel periodo perfetto. La primavera consente passeggiate all'aria fresca tra i profumi della macchia mediterranea. Visita Cala Luna e il Golfo di Orosei, la gola di Gorroppu o il villaggio di Tiscali. Lasciati sorprendere dalle bellezze del nostro territorio.

    Domande e Risposte

    Che cos'è la Magnalonga?

    La Magnalonga è una passeggiata enogastronomica di 9 km che si svolge tra le mulattiere e i sentieri del territorio Dorgalese. I partecipanti si muovono in gruppi tra le varie tappe dove sono previste degustazioni enologiche e gastronomiche.
    La Magnalonga Dorgalese è organizzata dall'Associazione Volo Sportivo Dorgali

    Cosa include il biglietto?

    Il biglietto per la Magnalonga include il servizio di accompagnamento da parte di uno dei nostri "responsabili di gruppo" che vi illustrerà il percorso e sarà a vostra disposizione in caso di qualsiasi esigenza. Inoltre, alla partenza, riceverete il nostro sacchetto con calice da degustazione personalizzato, con cui potrete assaggiare i nostri vini da accompagnare alle pietanze che caratterizzano ogni tappa.

    Si... ma quanto costa?

    Il costo per partecipare alla Magnalonga è di 32 € per gli adulti e di 16 € per i bambini dai 6 ai 12 anni. I bimbi fino a 5 anni sono nostri ospiti.

    Posso scegliere l'orario di partenza?

    I partecipanti della Magnalonga sono divisi in gruppi che partono dalla chiesa di "Bonucamminu" ogni 30 minuti. Grazie al modulo di prenotazione potrete scegliere l'orario a voi più consono per la partenza previa disponibilità.

    Posso mangiare e bere quel che voglio?

    Il limite in questo caso è dato principalmente dal buon senso. Il mangiare è sicuramente abbondante ed è bene non "abbuffarsi" troppo ad una tappa per due ragioni. La prima è che c'è ancora da camminare. La seconda è che è un bene lasciare un po' di spazio nello stomaco per la tappa successiva.
    Ai minorenni non possono essere serviti alcolici.

    Chi può partecipare?

    Tutti possono partecipare alla Magnalonga. I percorsi ed il tema variano di anno in anno ma sono sempre alla portata di tutti. Che siate una famiglia con bambini piccoli, un gruppo di amici, alpinisti o escursionisti della domenica, amanti del mare, della montagna, del buon cibo o del buon vino... partecipare alla Magnalonga saprà regalarvi ogni anno una piacevole esperienza tra natura e tradizione. Detto questo va considerato che, non è il grado di facilità di una passeggiata in un parco cittadino. Molto spesso si cammina sotto il sole e, in assenza di servizi igienici ad ogni tappa, serve una buona dose di adattabilità.

    Posso portare un passeggino

    Le carrarecce e le mulattiere percorse durante la Magnalonga sono inadatte per un passeggino. Meglio munirsi di un seggiolino a tracolla ed eventualmente di ombrallino o cappello per proteggere il bambino dal sole.

    È obbligatorio prenotare?

    Si. Il massimo dei partecipanti per ogni gruppo è di 190 persone. Complessivamente i partecipanti massimi alla Magnalonga sono 1900. Numeri questi, raggiunti quasi subito gli scorsi anni. Pertanto abbiamo deciso di offrirvi uno strumento di prenotazione online, facile e comodo da utilizzare.

    Come ricevo il biglietto?

    Il biglietto sarà la fattura stessa. Avrà un numero progressivo in alto a destra. Sarà nominativo solo per l'acquirente. Lo troverete come allegato PDF alla mail. Una volta effettuato il pagamento con paypal riceverete tutto istantaneamente. Per i pagamenti con bonifico (possibili fino ad una settimana prima dell'evento) riceverete il biglietto per mail una volta ricevuta la quota di iscrizione.

    Che abbigliamento usare?

    Il percorso si snoda su sentieri di campagna con terreno più o meno sdrucciolevole. Le scarpe da ginnastica o ancor meglio da trekking, sono più che adatte ad affrontare il cammino. Portate uno scaccia-acqua nel caso le condizioni meteo non siano ottimali ed un cappellino da sole. L'abbigliamento comodo non è un optional ma un "must" per trascorrere una bella giornata. Quindi niente tacco 12 o infradito.

    Mi piace una tappa... posso fermarmi li tutto il giorno?

    Non vogliamo obbligare nessuno ad abbandonare una tappa che sta risultando particolarmente piacevole, pertando abbiamo reso TUTTE LE TAPPE uniche e bellissime allo stesso modo in modo che siate invogliati a scoprire ognuna di esse e soprattutto che due gruppi non "affollino" lo stesso posto.

    E la sicurezza? E se mi faccio male? E se sono stanco?

    Ok. È bene partire positivi. Sicuramente non succederà nulla ma, in ogni caso, la nostra organizzazione ha previsto anche queste situazioni. Siamo coordinanati con il sistema sanitario che sarà prontamente a disposizione in caso di bisogno.

    Sono presenti i servizi igienici?

    Abbiamo predisposto i servizi igienici nei punti accessibili ai mezzi di trasporto. Troverete quelli disponibili dando uno sguardo alla sezione itinerario

    Contattaci

    • Associazione Volo Sportivo Dorgali
    • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    © Magnalonga Dorgalese
    Powered by - Jirifai - Impresa Digitale Soc. Coop. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    photos by Alessandro Spanu

    Rimani aggiornato su tutte le novità.
    Seguici sui Social. Basta cliccare su "MI PIACE" all'interno della nostra pagina @magnalongadorgalese

    Questo sito fa uso di cookies per migliorare l'esperienza dell'utente. Proseguendo con la navigazione ne consenti l'utilizzo. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.